10 Dorama giapponesi per giappocuriosi

Da anime a dorama

Sfatiamo un luogo comune sui nipponisti: non tutti abbiamo una passione viscerale al limite della compulsione per gli anime [aka i cartoni giapponesi]. O meglio, non tutti abbiamo intrapreso il periglioso percorso di studio della lingua con l’obiettivo di poter guardare gli anime in lingua originale e spoilerare a tutti il finale di questo o quell’altro cartone. [Anche se qualcuno proverà a usarvi a questo scopo, tipo mia sorella che voleva che, a tempo perso, le sottotitolassi l’ultimo film di Naruto]

Non rinnego il mio passato, quante ore di pura beatitudine passate a guardare Rossana, Mila e Shiro, Holly e Benji, Sailor Moon e compagnia cantante all’ora di merenda, mangiando Nastrine e Kinder Paradiso come se non ci fosse un domani… Oggi, tuttavia, tranne un paio di eccezioni per capolavori quali Full Metal Alchemist e Death Note, ho messo da parte gli anime per passare ai “dorama”.

I dorama (= drama) sono le serie TV giapponesi, una sorta di via di mezzo tra le americanate con un budget di miliardi di dollari e le telenovelas argentine in cui spunta la mano della mamma del regista che tira batuffoli di cotone per ricreare l’effetto nevicata. I dorama hanno quello strano effetto ipnotico per cui, pur riconoscendo le debolezze della trama o della sceneggiatura o della recitazione o di chi più ne ha più ne metta, non riesci a staccare gli occhi dallo schermo e finisci per guardare 10 puntate di fila mandando all’aria la tua giornata lavorativa o peggio, amicizie d’infanzia.

Da nipponista/studentessa di giapponese per il resto della mia vita, trovo i dorama molto più utili degli anime per migliorare la comprensione del parlato – la lingua, l’intonazione, le inflessioni regionali sono più autentiche rispetto ai cartoni, nei quali tutto viene invece esagerato, dalle espressioni ai toni di voce. Per i curiosi invece, i dorama sono un’ottima finestra sulla cultura giapponese, per un primo contatto con tanti piccoli aspetti della vita quotidiana. (Poi ovviamente non va preso tutto come oro colato, sempre di fiction si tratta).

10 dorama da vedere

Questo sproloquio solo per dire che ho selezionato, con molta fatica devo dire, alcuni tra i miei dorama preferiti, per chi si sente temerario durante le vacanze e ha voglia di scoprire qualcosa di diverso dall’offerta di Netflix. L’ordine è puramente casuale.

1 Litre of Tears [一リットルの涙 – Ichi ritoru no namida] 2005
Come avrai già intuito dal titolo, è una storia triste, molto triste. Ad Aya viene diagnosticata una malattia degenerativa incurabile a 15 anni e il dorama segue le sue vicende nei 10 anni successivi. Ps. Tratto da una storia vera.
Categoria: Da piagne un bel po’

Smile [スマイル – Sumairu] 2009
Vito è un ragazzo metà filippino e metà giapponese, nato e sempre vissuto in Giappone, che in seguito a un incidente viene ingiustamente accusato e messo in prigione.  La serie si concentra sulla discriminazione che spesso stranieri e/o bambini di razza mista si ritrovano a subire nel paese del Sol Levante.
Categoria: Triste quanto basta

Hana yori dango [花より男子- Boys before flowers] 2005 e 2007
Classica serie molto leggera e dalla trama scontata, che però si guarda sempre volentieri. Racconta dell’improbabile storia d’amore tra uno dei ragazzi più popolari e ricchi della scuola e l’unica studentessa normale (leggasi povera) della stessa. Come passare da un caso di bullismo alla storia romantica del secolo in 9 puntate.
Categoria: Commedia romantica

Never Let me Go [私を離さないで – Watashi wo hanasanaide] 2017
Adattamento giapponese del celebre romanzo di Kazuo Ishiguro. È la storia di un’amicizia particolare tra due ragazze e un ragazzo, allevati in una sorta di collegio in cui viene data grande importanza all’arte. Si scoprirà in realtà che tutti i bambini della scuola sono cloni, la cui istruzione è finalizzata a prepararli al meglio per il loro ruolo di infermieri e donatori. (Se preferisci partire con la versione occidentale, esiste anche un film con Keira Knightley, che ancora non ho visto, ma pare sia stato ben ricevuto dalla critica).
Categoria: Distopico tristino

Liar Game [ライアーゲーム ]. 2007 e 2010
Bellissimo. Tratto da un manga, che non ho letto, narra le vicende di Nao, una ragazza che un bel giorno riceve 100 milioni di yen e una lettera che la informa di esser stata selezionata per il Liar Game, un gioco in cui ogni concorrente deve cercare con l’inganno di ottenere i soldi degli avversari. Chi perde matura un debito di 100 milioni di yen, chi vince potrà tenere il denaro. La malcapitata Nao viene derubata del suo denaro all’istante, perciò decide di chiedere aiuto a un truffatore appena uscito di prigione.
Categoria: Psicologico figo

Future Diary [未来日記 – Mirai Nikki] 2011
12 persone ottengono misteriosamente un diario in grado di predire il futuro (fino a 90 giorni). Scopriranno ben presto, però, di essere parte di un gioco di sopravvivenza in cui ciascuno dovrà usare il diario per cercare di uccidere gli altri e rimanere l’unico superstite.
Categoria: Thriller psicologico un pochino angosciante

Kazoku Game [家族ゲーム – The family game] 2013
Koya Yoshimoto viene assunto da una famiglia facoltosa per dare ripetizioni al figlio più piccolo in vista degli esami di ammissione al liceo. L’insegnante, un tipo a dir poco eccentrico, tuttavia, si insinuerà nella loro vita quotidiana distruggendone tutti gli equilibri.
Categoria: Psicologico Strano

Code Blue [コード・ブルー] 2008 – 2010 -2017
Grey’s anatomy in versione giapponese, ma senza il 99% degli intrecci amorosi. Sta andando in onda ora la terza stagione dopo uno iato di 7 anni, ma ovviamente gli attori non sembrano invecchiati di un giorno.
Categoria: Medico

Alice no toge [アリスの棘] 2014
Una brillante dottoressa decide di dedicare la propria vita a vendicarsi dei medici responsabili della morte di suo padre. Il fatto che lasci alle sue vittime messaggi in codice con personaggi e citazioni di Alice nel Paese delle Meraviglie è una cosa bellissima.
Categoria: Psicologico un po’ dark

Gō: Hime-tachi no Sengoku [江〜姫たちの戦国] 2011
Volevo a tutti i costi inserire un dorama storico nella lista e questo è davvero ben fatto. È ambientato nell’epoca delle grandi guerre del Giappone, dalle quali poi si arriverà all’unificazione del paese. Il punto di vista da cui è narrata la vicenda è quello di Gou, figlia della sorella di Oda Nobunaga, una principessa testarda e determinata costantemente in conflitto tra la sua voglia di indipendenza e il senso del dovere verso la sua famiglia.
Categoria: Storico

Dove e come guardare tutti questi bei dorama

Last but not least: dove guardarli?
Risposta Ufficiale: Si possono comprare su Amazon, che ti recapiterà i DVD sulla porta di casa in pochi giorni.
Risposta Ehm Ehm: Esistono piattaforme più o meno legali online dove è possibile guardarli in streaming. Diciamo che cercando gogodrama su Google a scopi di ricerca potresti trovare qualcosa.

Nota importante: Gli episodi sono al 99% sottotitolati in inglese, quindi non preoccuparti se non mastichi il giapponese.

Ce ne sarebbero molti altri da inserire in lista, ma l’articolo è già diventato lunghissimo. Fammi sapere quale genere ti interessa nei commenti e ti manderò qualche raccomandazione personalizzata: da dorama di cucina a quelli di detective, legali, paranormali… ne ho per (quasi) tutti i gusti! 🙂

Advertisements

6 thoughts on “10 Dorama giapponesi per giappocuriosi

  1. Adoro ♥
    Di quelli che hai citato alcuni li ho visti, alcuni li ho in lista, altri non li avevo mai nemmeno sentiti 😀
    Tra i miei preferiti metto:
    – Buzzer Beat e Pride per lo sport
    – Q10 e Stand Up!! per gli scolastici (oltre chiaramente a Hanadan)
    – Rich Man Poor Woman, Suki na hito ga iru koto, Dame na watashi ni koishite kudasai per genere kaisha/lavori vari
    – Nodame cantabile per i musicali

    Adesso in Giappone ne stanno trasmettendo uno che si intitola Nou ni sumaho ga umerareta! (Smartphone is in brain in inglese) e parla di un tizio random (il tipico kaishain giappo) che diventa uno smartphone umano.
    Amo il Giappone. :’)

    Liked by 1 person

    1. C’è davvero di tutto e di più! 🙂 Anche a me piace molto Nodame (e più in generale qualsiasi cosa faccia Ueno Juri). Al momento sto guardando la terza stagione di Code Blue, ma la lista è lunghissima!! ❤

      Liked by 1 person

  2. Bellissimo post! Sto giusto cercando qualche serie da vedere per esercitare un po’ l’ascolto in giapponese, anche se il mio livello è ancora decisamente scarso 😅 non ho esperienza di dorama giapponesi, ho sempre visto solo anime, che però come hai scritto tu usano un linguaggio più esagerato, non l’ideale per imparare la lingua. Tra l’altro ho visto qualche K-drama, e le caratteristiche che contribuiscono a creare dipendenza sono le stesse, quindi di sicuro mi succederà anche con i dorama giapponesi. Darò un’occhiata a tutti quelli di genere psicologico/thriller, i miei preferiti! ❤️

    Like

  3. Bellissimo post! Cercavo giusto delle serie da vedere per esercitare l’ascolto in giapponese, anche se il mio livello è infimo 😂 Non ho mai guardato dorama prima d’ora, solo anime che però come hai scritto tu non sono l’ideale per imparare la lingua realmente parlata. Ho visto invece qualche K-drama, e posso dire che anche quelli diventano una droga! Quindi sarà sicuramente lo stesso con i dorama giapponesi. Poi ne hai elencati molti di genere psicologico/thriller, i miei preferiti! ❤️ Ne guarderò qualcuno al più presto.

    Like

  4. Ciao! Bella lista, mi ha incuriosito soprattutto quello da cui è stato tratto snche il film con la Knightley (avendolo visto).
    Dato che incoraggi verso la fine, mi piacerebbe avere suggerimenti su qlc dorama romantico in stile Hanadan (ho visto Akai Ito, Hanakimi), cioè genere scolastico-romantico non esageratamente commedia xD Hanakimi l’ho visto sopportando i siparietti comici in virtù della trama principale, altrimenti….
    Grazie in anticipo!

    Like

    1. Ciao Asia, scusa il ritardo! Di scolastico-romantico a me erano piaciuti soprattutto Otomen e Minami-kun no koibito. Se ti piace il genere, anche Kingyou Club e Sprout potrebbero piacerti. Fammi sapere! 😉

      Like

Dì la tua!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s