Esperimento Branding DIY – Per scoprire il mio brand parto da me

La scorsa settimana abbiamo trovato un metodo per cominciare l’esperimento e portarlo avanti con costanza e organizzazione. [Se te lo sei perso, lo trovi qui]. Questa settimana è tempo di iniziare a mettere le mani in pasta.

Nella fase di selva oscura degli inizi, quando il personal branding sembrava ancora qualcosa di brutto e spaventoso, ho letto in lungo e in largo sull’argomento per documentarmi e cercare di imparare dai migliori. [Puoi trovare un elenco di risorse utili qui]. Convinta di essere pronta, inizio a scrivere la copy del mio sito, tenendo a mente i dos and don’ts, prendendo ispirazione dai siti di colleghi e altri professionisti, facendo del mio meglio per trovare la mia voce. A lavoro terminato, mi sento abbastanza soddisfatta: la copy è focalizzata sul cliente, mette in evidenza i miei punti di forza, manca qualche ritocco ma ci siamo.

La lascio decantare per un po’ e inizio a occuparmi di altri aspetti pratici del sito internet.

Torno alla mia copy dopo diverse settimane perché è tempo di inserirla gradualmente nel mio bel tema WordPress. Rileggo ciò che ho scritto e un brivido d’orrore mi scende lungo la schiena: non vi ritrovo nulla della mia personalità, solo un mucchio di frasi che presumibilmente i clienti vogliono sentirsi dire. “Scrivi per i clienti ma sii te stessa, step into your power, live your truth”, è il mantra di tutti i guru. Pensavo di averlo fatto e invece… epic fail.

Come partire da me stessa per definire il mio brand?

Il destino ha voluto che, grazie ai preziosi consigli di Gioia Gottini, scoprissi il Primary Archetype Test di Cerries Mooney. Lo ammetto, ho un debole per i test ma ne leggo i risultati in modo sempre molto scettico, fondamentalmente perché trovo limitante ridurre la complessità delle persone a un’unica etichetta o categoria. Eppure, questo test è stato una specie di epifania.

Innanzitutto, bisogna parlare della forma curata alla perfezione: niente pagina piena di pubblicità alla Buzzfeed e bottone gigante per condividere il risultato su Facebook, bensì un pdf di 25 slides, piacevole da vedere, scorrevole da leggere, con immagini appositamente selezionate per ciascun risultato.

Poi, contenuti solidi: i probabili difetti del tuo business, i tuoi punti di forza e i tuoi punti deboli, una descrizione delle persone più inclini a livello umano a rimanere affascinate da ciò che hai da offrire, i valori su cui si fonda il tuo brand e un utilissimo toolbox contenente parole chiave da utilizzare nella tua copy e un set di immagini a cui ispirarti per trovare la tua palette. Infine, qualche esercizio pratico che ti permette di applicare subito al tuo brand ciò che hai appena imparato su di te.

Sulle ali dell’emozione e dell’ispirazione, ho acquistato l’Archetypal Business Initiation Kit, venduto come “la continuazione naturale di questo primo test” (chapeau per l’efficace strategia di marketing): un mini-corso di 5 giorni che ti aiuta a scavare un po’ più in profondità, facendoti scoprire la tua seconda inclinazione (che sta a quella primaria come l’ascendente sta al segno zodiacale, per intenderci) e offrendo strategie per amalgamare i due archetipi in un’idea business efficace.

Il corso è completamente self-paced e ogni giorno prevede un video introduttivo e un pdf con spiegazioni ed esercizi di varia natura (meditazione un giorno, journaling un altro, Pinterest un altro ancora…). Alla fine dei cinque giorni dovresti avere: un’idea precisa dei tuoi due archetipi, una Blend Board, ossia un collage di immagini che rispecchiano la tua idea e la tua personalità, un questionario che ti guidi nel processo di brainstorming per introdurre le immagini e la teoria nel tuo business a livello pratico e una checklist di valutazione da utilizzare ogni tre mesi per assicurarti che tutti gli elementi del tuo business, dal logo alla palette, dalla copy alle offerte, siano allineati alla tua personalità, con tanto di piano d’azione per la modifica concreta di “ciò che non va”.

La mia esperienza

Scoprire di essere una Explorer non è stata la rivelazione del secolo, mentre ottenere il profilo di Creator come secondo archetipo mi ha fatto capire che utilizzare la creatività per raggiungere i miei obiettivi potrebbe essere un percorso appropriato per la mia personalità. Nel complesso, mi sono sentita subito in sintonia con i miei archetipi, ma passare dalla teoria alla pratica è comunque una sfida complessa che richiede dedizione costante.
Ed ora, per non lasciarti vagare nel reame della speculazione, ta-daaan! Ecco la mia Blend Board!

Tutte le immagini sono prese da Pinterest e ciascuna è di proprietà dell'autore.
Tutte le immagini sono prese da Pinterest e ciascuna è di proprietà del suo autore

Ora è in bella mostra sul mio desktop come una sorta di strumento motivazionale e dal pattern di colori ricorrenti ho tratto ispirazione per la palette che utilizzerò sul mio sito.

palette
Palette quasi definitiva

Con il brand ancora in fase di costruzione, per il momento non posso offrirti un feedback comprovato da fatti concreti (insomma, ancora niente clienti che piovono come polpette né soldi a palate). Sicuramente posso consigliare questo percorso per una scelta più consapevole in fase di preparazione, per un restyling o più semplicemente se vuoi scoprire uno o due tratti della tua personalità che magari non conosci ancora 🙂

Punto bonus: il prezzo! Il primo test è gratuito, mentre l’Initiation Kit è acquistabile su donazione, a seconda delle possibilità di ciascuno.

È il tuo turno! Hai lavorato sulla tua identità prima di costruire il tuo business? Come? Se ti va, condividi qualcuno dei tuoi segreti nei commenti! E ovviamente, se decidi di fare il test, dovrai farmi sapere il risultato! 🙂

Advertisements

One thought on “Esperimento Branding DIY – Per scoprire il mio brand parto da me

Dì la tua!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s